FARIDA ALIMI (Oh Kabul women)

Farida Alimi (Oh Kabul wOmen)

Fortunatamente sono una Lady
Mariam del mio tempo.
Ho coscienza,
intelligenza e talento
ma sono destinata a continuare a vivere
in cattività dietro le sbarre della prigione
della vita
come un uccello in gabbia.
Voglio dichiarare i miei sentimenti
ma nessuno pare accorgersi di me.
Mi chiedono di restarmene in disparte,
in oscurità.
Perchè?
Perchè è facile per loro screditarmi e ignorarmi.
Mi hanno coperta dalla testa ai piedi
amputato le gambe
chiuso la bocca.
Oh!
voglio essere conosciuta
non come femmina
ma come essere pensante.
Gli anni passeranno
e porteranno con sè le mie parole scritte.
Un giorno chiederanno di chi
siano queste parole straordinarie.
Forse allora
mi conosceranno come
una femmina che sa fare qualcosa.
Io spero…
Farida Alimi
Dedico questo post alle donne afgane.
Sottopongo alla vostra attenzione
queste belle parole, perchè è giusto
dare voce a chi non può liberamente
sentirsi “essere pensante”.
6284-150x230.jpgDeborah
Rodriguez
La parrucchiera
di Kabul.
Una storia vera  che vi
invito a leggere.
FARIDA ALIMI (Oh Kabul women)ultima modifica: 2009-01-21T22:21:04+00:00da starsally
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “FARIDA ALIMI (Oh Kabul women)

  1. con piacere ho letto questo scritto…dedicando queste parole alle donne afgane le hai anche dedicate a tutte le donne che soffrono, non soltanto in guerra, ma anche alle donne che vivono “tra le sbarre della prigione della vita”, e ce ne sono tante, anche qui tra noi.
    grazie.
    ti vorrei inserire tra i miei link amici, se sei d’accordo, così da venire a trovarti con un semplice clik.
    un saluto.
    corinne.

Lascia un commento